Francia, l’edificio più antico del mondo

In Bretagna il Tumulo di Barnenez è il primo monumento megalitico di tutta Europa e il più antico del pianeta dopo un sito in Turchia.

Francia, stranezze e curiosità. Non si parla infatti solo di Parigi come una delle città più romantiche del mondo, dei Castelli della Loira, del glamour della Costa Azzurra o dei  percorsi enoturistici tra i vigneti di Bordeaux, capitale  mondiale del vino. A voler ricercare qualcosa di molto più particolare si arriva in Bretagna. La regione del nord ovest della Francia è un angolo proteso verso l’Oceano Atlantico e viene considerata da molti uno dei luoghi più romantici e suggestivi di tutto il paese. Tra le sue scogliere sferzate dal vento, i fari arroccati battuti dal mare in tempesta, i pittoreschi villaggi di pescatori, le leggendarie foreste, i castelli e le baie rocciose si nasconde anche un’attrazione davvero particolare.

IN FRANCIA UN EDIFICIO DAVVERO ANTICO 

E’ il Tumulo di Barnenez, il primo monumento megalitico di tutta Europa e, dopo il sito di Gobekli Tepe in Turchia che potrebbe avere anche 11 mila anni, è il più antico del mondo. Secondo la datazione al radiocarbonio, infatti, venne costruito a partire dal 4850 a. C., e vanta quindi oltre 6800 anni. Lungo 72 metri, largo 25 ed alto 8, include all’interno 11 camere. Si stima che il suo peso oscilli tra le 13 mila e le 14 mila tonnellate. Le 11 camere, disposte parallelamente le une alle altre, hanno ognuna un accesso diverso e sono costruite con grandi lastre di ardesia e granito. In più sezioni e passaggi sono stati rinvenuti dei simboli incisi, raffiguranti archi, asce, probabili serpente e un segno a forma di U ripetuto più volte. Sono stati ritrovati anche reperti in ceramica ad indicare che la costruzione venne riutilizzata anche durante l’Età del Bronzo, nel III millennio a.C.

Censito per la prima volta nel 1807 nel contesto di un catasto voluto da Napoleone, venne riconosciuto per la prima volta scientificamente durante un congresso accademico nel 1850, quando è stato classificato ufficialmente come tumulo. Fino al 1950 era di proprietà privata, utilizzato come una cava di pietre per pavimentazione. L’attività, però, minacciando di distruggere il monumento, è stata fermata e la comunità locale ha preso poi il controllo del sito. Il Tumulo di Barnenez domina il mare con la sua maestosa mole e, grazie alla sua cornice naturale, offre uno spettacolo davvero affascinante: senza il bisogno di essere esperti di architettura neolitica si rimane rapiti dal mausoleo più importante d’Europa che sembra toccare in un solo momento cielo e mare.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *